La Dermatologia si interessa dell’apparato cutaneo. Il dermatologo si occupa quindi del benessere e delle patologie che interessano pelle, capelli, unghie e mucose in soggetti di tutte le età, a cominciare dai bambini più piccoli.

Tra le patologie trattate più frequentemente vi sono:

  • infezioni della cute e del tessuto sottocutaneo e cura delle ferite e ulcere a lenta guarigione
  • mappatura dei nei e screening per il melanoma
  • malattie bollose (pemfigo, pemfigoide)
  • dermatiti (atopica, seborroica, da contatto, da pannolino, ecc)
  • eczemi
  • artrite psoriasica
  • micosi
  • verruche
  • unghie incarnite
  • orticarie
  • eritemi
  • pruriti
  • vitiligine e altri disturbi della pigmentazione come la cheratosi seborroica
  • disturbi papulosquamosi della cute (psoriasi, porocheratosi, pitiriasi, lichen planus)
  • ulcere
  • alcuni tipi di tumori
  • allergie cutanee
  • acne
  • MTS (malattie sessualmente trasmissibili)
  • tricologia

Le terapie proposte possono essere sia farmacologiche che chirurgiche. Tra le procedure più utilizzate dal dermatologo ricordiamo:

  • biopsia cutanea: viene svolta prevalentemente per diagnosticare o escludere alcune malattie della pelle;
  • peeling: mediante l’applicazione di una soluzione chimica sulla pelle, lo strato cutaneo più esterno viene eliminato per lasciare spazio a un nuovo strato di pelle; spesso questa procedura viene utilizzata per trattare la pelle danneggiata dal sole e da alcuni tipi di acne;
  • crioterapia: mediante l’applicazione di azoto liquido lesioni cutanee come le verruche vengono congelate con lo scopo di eliminarle;
  • dermoabrasione: viene utilizzata per il trattamento di cicatrici e di altre imperfezioni della pelle come tatuaggi e rughe;
  • asportazione di uno o più nei;
  • eliminazione di peli superflui.

Per eseguire la visita non è necessaria nessuna particolare preparazione mentre é opportuno che il paziente porti sempre con sè , nel caso l’abbia, tutta la documentazione medica pregressa.